Logo Rai3

Cosmo

in onda la domenica in seconda serata

    » Segnala ad un amico

    LA SCIENZA TRA PASSATO E FUTURO CON BARBARA SERRA

    “La mente è un paracadute, funziona solo se è aperta” diceva Einstein. Con questo slogan, dopo il successo dello scorso anno (fino all'11% di share) ritorna su RaiTre il programma scientifico di Gregorio Paolini condotto da Barbara Serra (domenica 11 marzo dopo Report, alle 23.30 circa, la prima puntata).

    Il gioco e l'economia, il crimine e la tecnologia, il sesso e la psicologia, le scorie nucleari e Fukushima, la scienza e il razzismo, il futuro dei bambini, i rifiuti e la ricchezza sono alcuni dei temi sui quali gli autori, i consulenti scientifici e i videomaker di Cosmo stanno già lavorando da mesi in tutto il mondo.

    Assieme a Barbara Serra tre inviati, le giornaliste scientifiche Elisabetta Curzel e Alessandra Viola e il giovane astrofisico Amedeo Balbi. Dagli Stati Uniti all'India, dal Sudafrica al Giappone e a contatto con le realtà più interessanti e meno conosciute del nostro Paese le troupe di “Cosmo” investigano sul passato e pongono agli esperti e ai ricercatori le domande più assillanti sul nostro futuro.

    Girato interamente in alta definizione da un gruppo di giovani registi, per garantire non solo l'accuratezza scientifica del racconto ma anche la cura fotografica dei suoi documentari, “Cosmo” avrà anche, come lo scorso anno, ospiti qualificati in studio che con Barbara Serra approfondiranno i temi di ogni puntata.

    "Sono molto contenta di ritornare su RaiTre con un programma scientifico"- dice Barbara Serra, 37 anni, giornalista italiana con 11 anni di esperienza prima alla BBC e Sky News, da tempo conduttrice di Al Jazeera English e ormai conosciuta dal pubblico italiano come volto affidabile e credibile – “A Cosmo gli ospiti non vengono per litigare ma per farci capire meglio le cose. Le opinioni sono ovviamente diverse ma non ci interessa lo scontro verbale. Vorremmo che chi ci segue potesse scoprire qualcosa che non sapeva prima".

    Mai come in questo periodo c’è bisogno di conoscere i rischi del presente per capire le opportunità del futuro. “Cosmo” lo farà costruendo un ponte tra passato e futuro, con l’obiettivo di coinvolgere anche la parte del pubblico meno sensibile ai temi della scienza, della tecnologia, dell’innovazione.

    Lo studio di “Cosmo”, completamente rinnovato, sarà popolato da una miriade di piccoli "crocini di tracking" sui quali, attraverso la tecnologia digitale, si agganceranno scritte, documenti ed elementi grafici che aiuteranno a chiarire i concetti scientifici durante lo svolgimento del programma. Ma la scenografia farà appello anche alle tecnologie più tradizionali: su uno schermo translucido gli ospiti potranno disegnare e abbozzare concetti, mentre discutono con Barbara Serra.

    Rai.it

    Siti Rai online: 847